CUCUZZ MARTAT (ZUCCA MARITATA)

È una minestra a base di zucca, basilico, pomodoro e cipolla. È un piatto antico e genuino della tradizione contadina alianese. Il nome “martat” (maritata) deriva dal fatto che spesso il piatto era abbinato ad alcune polpette di formaggio pecorino. Le zucche venivano raccolte nei campi e trasportate a dorso d’asino nei “cofani”, speciali cesti intrecciati con canne che venivano acquistati il 15 settembre di ogni anno alla “Fiera del Contadino” di Aliano.

INGREDIENTI (per due persone)

ZUCCA FRESCA – 500 gr

POMODORINI – 100 gr

BASILICO FRESCO – 5 foglie

CIPOLLA – Mezza

OLIO DEI CALANCHI – 100 cl

FORMAGGIO PECORINO – 150 gr

UOVO – Uno

SALE – q.b.

PEPE – q.b.

PREZZEMOLO FRESCO – q.b.

Si prende mezzo chilo di zucca fresca, la si taglia a pezzettini; dopo averne scartato i semi interni, se ne conserva la buccia. Alla zucca, posta in un recipiente, si aggiungono 100 gr di pomodorini freschi tagliati a pezzetti, 5 foglie di basilico fresco, mezza cipolla fresca tagliata a fette. Il tutto si condisce con 70 cl del fragrante olio del Frantoio dei Calanchi. Dopo aver aggiunto un pizzico di sale, si pone il mix di verdure in una pentola e lo si lascia cuocere a fuoco lento per una mezz’ora.

Nel frattempo, a parte, si preparano delle polpette di formaggio: si prendono 150 gr di formaggio pecorino e si grattugiano in un piatto; il formaggio si amalgama con un uovo, senza separare il rosso dall’albume, insieme ad un pizzico di pepe e a del prezzemolo fresco sminuzzato. Si creano a mano le polpette. A dieci minuti dal termine complessivo della cottura (30 minuti) delle verdure sul fuoco, si aggiungono in pentola le polpette di formaggio unitamente a del pecorino tagliato a dadini (in genere una decina).

A fine cottura si serve la minestra calda con un filo di Olio dei Calanchi a crudo. E’ un piatto fresco, saporito e prelibato: davvero unico.

2018-08-16T22:04:35+00:00